Contenuto principale

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

articolo Weingarten

 

Traduzione:

ENTUSIASMO DA MANTOVA
In occasione del ventennale del gemellaggio fra Weingarten e Mantova è arrivata a Weingarten la Banda Città di Mantova. Non solo la Banda ha arricchito il Bluttritt con i propri pezzi pieni di slancio, ma anche presso la quercia dell'amicizia nello Stadtgarten hanno squillato inni per la comprensione fra i popoli e in
conclusione la “Roßbollenmarsch”. Dal 2006 è la seconda volta che la Banda Città di Mantova arriva per il Bluttritt. L'occasione è adeguata: quest'anno Weingarten festeggia il 20° anniversario dello storico gemellaggio con Mantova, che ha origine nella comune venerazione della reliquia del Preziosissimo
Sangue. Non ci poteva essere nient'altro di più adatto all'occasione del fatto che, non solo i Cavalieri mantovani partecipassero al Bluttritt, ma anche la banda della città dei Gonzaga. Precedentemente c'era stato uno scambio di informazioni riguardo ai brani da suonare durante la processione, fra cui anche la “Roßbollenmarsch”. La Banda Città di Mantova ha così potuto inserirsi nella processione, davanti alla “Stadtgarde”. Con il Direttore Alessio Artoni e la divisa rossa/nera l'orchestra ha rappresentato con orgoglio la città dei Gonzaga. L'interpretazione dei brani, piena di slancio, è piaciuta a molti spettatori. In particolare anche l'esibizione del giorno dopo il Blutfreitag, durante il grande “Arrivederci” presso lo Stadtgarten, dove l'Associazione Mantova-Weingarten è solita congedarsi dalla delegazione mantovana prima della partenza. Sotto la quercia, simbolo dell'amicizia, piantata in occasione del 10° anniversario del gemellaggio, la Banda, dopo aver suonato i due inni, tedesco e italiano, ha suonato l'inno europeo (l'Inno alla gioia di Beethoven) quale espressione dell'amicizia fra i popoli. Durante il breve concerto conclusivo, fra salame e vino, è venuta di nuovo l'ora della “Roßbollenmarsch” e allora è stato chiaro per tutti: la Banda Città di Mantova fa parte del
Blutfreitag come i Cavalieri mantovani.

Chi desidera diventare membro dell'Associazione Mantova-Weingarte e sostenere l'amicizia
tedesco-italiana può rivolgersi a Marion Erne presso gli uffici del municipio. Tel 0751 405114
oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.